Galtellì, Chiesa di San Pietro

Narrazione:

La storia degli edifici è un puzzle di vicende architettoniche solo parzialmente riconducibili a un coerente progetto unitario. 

Così, è venuto a formarsi il complesso edilizio di cui la chiesa di San Pietro è parte integrante.

Gli edifici che lo compongono sono tre: il campanile, costruito probabilmente nel tardo Cinquecento sui resti di una torre più antica, la cattedrale romanica inglobata nella cinta muraria del cimitero, la cui costruzione non fu mai portata a termine, e una chiesa più piccola, probabilmente di origini altomedievali.

 Quest’ultima, inizialmente a una sola navata, fu ampliata a tre navate con relativa ricostruzione dell'abside. 

Al suo interno, meritano la nostra attenzione gli affreschi a opera di pittori umbro-laziali di inizio XIII secolo che, purtroppo, furono gravemente danneggiati durante le fasi di ristrutturazione. 

Oggi, per fortuna, sono di nuovo  parzialmente leggibili grazie a un recente restauro. 

La costruzione della cattedrale romanica di san Pietro, progettata con pianta a croce "commissa”, fu avviata, intorno al 1090, in funzione della diocesi di “Galtellum” (Galtellì) in quanto  la piccola chiesa preesistente non era evidentemente adatta ad accogliere la cattedra vescovile. 

Come detto, i lavori non furono mai portati a compimento e si limitarono all’edificazione del fianco nord dell'aula, del transetto e dell'abside orientata a est, per un'altezza sufficiente alla realizzazione di una monofora con strombo liscio. 

Due tombe vescovili vennero collocate nelle murature esterne e la piccola chiesa preesistente continuò così ad accogliere le attività del vescovo. 

Salutiamo questo luogo con gratitudine, per le testimonianze di vita che custodisce.

Visita virtuale

Bibliografia:

V. Angius, "Galtellì", in G. Casalis, Dizionario geografico storico-statistico-commerciale degli Stati di S.M. il Re di Sardegna, VI, Torino, G. Maspero, 1840, pp. 199-207; 

P.M. Marcello, La diocesi di Galtellì, Sassari, Stamperia Artistica, 1983, pp. 123-124; 

R. Coroneo, Architettura romanica dalla metà del Mille al primo '300, collana "Storia dell'arte in Sardegna", Nuoro, Ilisso, 1993, sch. 15; 

A. Cambedda, L'architettura militare e religiosa a Galtellì dal Medioevo all'Ottocento, Nuoro, Solinas, 1995, pp. 55-97; 

R. Coroneo-R. Serra, Sardegna preromanica e romanica, collana "Patrimonio artistico italiano", Milano, Jaca Book, 2004, pp. 197-201; 

R. Coroneo, Chiese romaniche della Sardegna. Itinerari turistico-culturali, Cagliari, AV, 2005, pp. 63-64. 

Comune:

Galtellì

Indirizzo:

via San Pietro, s.n.c. - 08020 Galtellì

Potrebbero interessarti anche

Tergu, Nostra Signora di Tergu

Tergu, Nostra Signora di Tergu

Tergu, Nostra Signora di Tergu Molte chiese del romanico isolano hanno intrecciato la propria storia con quella di vari ordini monastici attivi in Sardegna in età medievale.  Molte chiese del romanico isolano hanno intrecciato la propria storia con quella di vari...

Suelli, Chiesa di san Pietro

Suelli, Chiesa di san Pietro

Suelli, Chiesa di san Pietro Nel medioevo molte città e centri abitati videro il manifestarsi di una continuità d'uso tra il foro e la piazza principale, destinata a mercato e progressivamente arricchita di edifici e funzioni pubbliche. Anche in Sardegna incontriamo...

Massama, Oratorio delle Anime

Massama, Oratorio delle Anime

La storia dell’umanità ha seguito spesso i percorsi segnati dalle vie di comunicazione, nella loro eterogenea conformazione che va dai semplici sentieri sino alle imponenti vie imperiali di età romana. Questa relazione si fa manifesta ad esempio nei toponimi, che ne...

Share This