Siamaggiore, Chiesa Campestre di San Ciriaco

Narrazione:

Una delle particolarità che caratterizza diversi santuari campestri in Sardegna è la presenza di peculiari strutture chiamate muristenes (o cumbessias). 

Si tratta di piccoli alloggi, sorti accanto a chiese e santuari di campagna per accogliere i pellegrini e i noveranti. Si ipotizza che nel Medio Evo loro funzione originaria fosse ospitare i monaci.

La chiesa campestre di San Ciriaco è una prova di questa realtà legata al culto. Malauguratamente nel 1917 una devastante alluvione, causata dal fiume Tirso, distrusse molte delle case del paese, compresi i muristenes che non furono più ricostruiti.

La prima attestazione storica della chiesa risale al 1282, il che ne certifica la realizzazione in epoca precedente, da riferire a un antico insediamento rurale ormai scomparso. L’aspetto attuale della chiesa è invece risalente al XVIII secolo. 

La planimetria dell’edificio presenta un'aula rettangolare con due cappelle laterali che formano uno pseudo transetto. 

I muri sono privi di elementi decorativi e quasi interamente intonacati. 

La copertura dell’aula, di recente realizzazione, è in legno. 

Il presbiterio è nobilitato dalla presenza di un altare e di una balaustra in marmo datati al 1791, opera dell’artista Battista Spazzi.

Bibliografia:

R. Coroneo, Architettura romanica dalla metà del Mille al primo '300, collana ''Storia dell'arte in Sardegna'', Nuoro, Ilisso, 1993.

R. Coroneo-R. Serra, Sardegna preromanica e romanica, collana ''Patrimonio artistico italiano'', Milano, Jaca Book, 2004.

R. Coroneo, Chiese romaniche della Sardegna. Itinerari turistico-culturali, Cagliari, AV, 2005, pp. 56-57.

Potrebbero interessarti anche

Tergu, Nostra Signora di Tergu

Tergu, Nostra Signora di Tergu

Tergu, Nostra Signora di Tergu Molte chiese del romanico isolano hanno intrecciato la propria storia con quella di vari ordini monastici attivi in Sardegna in età medievale.  Molte chiese del romanico isolano hanno intrecciato la propria storia con quella di vari...

Suelli, Chiesa di san Pietro

Suelli, Chiesa di san Pietro

Suelli, Chiesa di san Pietro Nel medioevo molte città e centri abitati videro il manifestarsi di una continuità d'uso tra il foro e la piazza principale, destinata a mercato e progressivamente arricchita di edifici e funzioni pubbliche. Anche in Sardegna incontriamo...

Massama, Oratorio delle Anime

Massama, Oratorio delle Anime

La storia dell’umanità ha seguito spesso i percorsi segnati dalle vie di comunicazione, nella loro eterogenea conformazione che va dai semplici sentieri sino alle imponenti vie imperiali di età romana. Questa relazione si fa manifesta ad esempio nei toponimi, che ne...

Share This