Itinerario dei Monaci

da Bosa a Siligo

L’itinerario parte dalla chiesa di San Pietro di Bosa che si affaccia sulle sponde del Temo, unico fiume navigabile dell’Isola. Il percorso attraversa le affascinanti regioni della Planargia e del Marghine incontrando l’edificio di Sana Maria di Corte, impiantato nel 1149 e appartenuto all’Ordine cistercense, e quello di San Pietro (metà XII secolo), forse costruito dagli stesi monaci provenienti dalla Francia. Arricchiscono la visita del territorio la Santa Maria (prima metà XII secolo), situata nell’area urbana di Macomer, l’edificio intitolato a San Lorenzo (seconda metà XII secolo) e la Santa Sabina (fine XI – inizi XII secolo), queste ultime collocate nel comune di Silanus. Spingendosi nel territorio del Meilogu si trovano chiese di sicuro fascino. Taa queste sono di interesse San Lorenzo di Rebeccu, impiantata nella seconda metà del XII secolo, e San Nicola di Trullas, costruita prima del 1114 per volontà della famiglia aristocratica degli Athen. Al suo interno si conserva uno dei cicli affrescati più belli dello scenario isolano. SI incontrano poi edifici realizzati in opera bicroma, come l’ex cattedrale di San Pietro di Sorres a Borutta, costruita tra XI e XII secolo da maestranze di formazione pisano pistoiese, e la chiesa di Santa Maria di Mesumundu a Siligo, che tra XI e XII secolo ospitò probabilmente una comunità benedettina.

Itinerario dei Monaci

Bosa, San Pietro Extra Muros

Sindia, Santa Maria di Corte

Sindia, San Pietro

Macomer, Chiesa di Santa Maria

Silanus, Chiesa di Santa Sabina

Silanus, Chiesa di San Lorenzo

Cossoine, Chiesa di Santa Maria Iscalas

Semestene, Chiesa di San Nicola di Trullas

Bonorva, Chiesa di San Lorenzo di Rebeccu

Torralba, Chiesa di Santa Maria di Cabuabbas e Chiesa di Sant’Andrea

Ittireddu, Chiesa di Santa Croce

Borutta, Chiesa di San Pietro di Sorres

Siligo, Chiesa di Santa Maria di Mesumundu

Banari, Chiesa di Santa Maria di Cea

 

 

Potrebbero interessarti anche

Itinerario Rurale

Itinerario Rurale

Da Cargeghe a Monteleone Rocca Doria La chiesa di Santa Maria di Contra (XII secolo) è la prima tappa di un percorso che consente di visitare i territori che dal Sassarese si estendono al Meilogu. In questa zona si possono scoprire importanti testimonianze...

Itinerario dei Re

Itinerario dei Re

da Porto Torres a Ardara L'itinerario prende il nome dall'importanza che ebbero la chiesa di San Gavino di Porto Torres e la cappella palatina di Santa Maria del Regno di Ardara per i giudici (o re) di Torres. Punto di partenza dell'itinerario è la chiesa di San...

Le parole sono soglie

Le parole sono soglie

Le parole sono soglie. Attraversandole, riusciamo ad accedere alla realtà per assumere lo specifico punto di vista che proprio la parola incarna e rende esplicito. Questa è la funzione che intendiamo attribuire ai nomi dei nostri itinerari: evocare una pluralità di ...

Share This